Chi siamo

Home » Chi siamo

La nostra scuola

Professional Counseling School nasce nel 2017.

Roberta, Francesca e Beatrice, dopo anni di esperienza professionale, hanno sentito il bisogno di creare una scuola che divulgasse il Counseling in modo inconsueto rispetto alle proposte formative già esistenti. L’intento era quello di trasmettere come ciascun individuo con il Counseling abbia l’opportunità di mettere in atto quel cambiamento finalizzato a migliorare le proprie modalità di stare in relazione con se stesso e con gli altri, ma anche di testimoniare che diventare Counselor significa acquisire un vero e proprio “modo di essere”.

E chi meglio di un Counselor può dar prova di quanto ciò sia vero?
Proprio per questo ha preso forma una scuola nella quale tutti gli insegnanti sono Counselor ed è nato il nostro slogan: “Una scuola di Counseling fatta da Counselor“!

Professional Counseling School ha sede nel cuore di Firenze e rappresenta un progetto di scuola innovativo, in cui conoscenza e esperienza si integrano durante tutto il percorso.

Il corpo docenti, coeso e spinto da passione ed entusiasmo, accompagna gli allievi alla scoperta di una nuova visione di se stessi e all’apprendimento di tutte le tecniche necessarie per diventare veri professionisti della relazione di aiuto.

 

I docenti

Roberta Barsotti - Counselor e docente di counselingRoberta Barsotti

In questa presentazione ho deciso di iniziare a parlare di me descrivendomi con una frase che amo molto: “ciascuno cresce solo se desiderato”. Questa frase mi rappresenta e soprattutto rappresenta il mio modo di lavorare e le scelte da me compiute in ambito professionale.

La pedagogia è stata la mia prima passione, mi laureo in Scienze della Formazione presso l’Università di Firenze, trovando in questi studi la possibilità di confrontarmi con l’approccio umanistico per me tanto importante. A questa formazione accosto esperienze di tirocinio e di volontariato che hanno spaziato in vari ambiti: dal carcere minorile, all’handicap, alla violenza. La possibilità di crescere contemporaneamente su più piani, quello teorico/ intellettuale e quello esperienziale è stato per me di fondamentale importanza in quanto mi ha permesso di mettere in pratica le conoscenze che acquisivo nella mia preparazione.
Dopo la laurea conseguo un master in Mediazione Familiare iniziando a lavorare con le coppie nel difficile momento della separazione o divorzio.

La passione più grande la incontro quando conosco il Counseling. Mi iscrivo alla scuola di Psicoterapia Comparata di Firenze e inizio il mio percorso di formazione. Nei principi di questo approccio mi riconosco e soprattutto riconosco il modo che voglio utilizzare quando lavoro e parafrasando la frase con cui ho iniziato, riesco a “sognare”. Ciò che ho amato fin dall’inizio del counseling è la visione dell’essere umano, la possibilità di vedere e di riscontrare quante risorse sono presenti dentro di noi. Al contempo questo approccio non ha la presunzione di dare risposte, quanto piuttosto di permettere ad ognuno di noi di porci buone domande, muovendosi così tra incertezza e riflessività.

Mi iscrivo all’associazione AssoCounseling, con la qualifica di Counselor Supervisor.

Nel 2004 si costituisce l’associazione CSCP Centro Scuole Counseling e Psicoterapia di Firenze e, come di vice presidente dell’associazione, riesco a dare vita a questo bellissimo sogno che mi permette di iniziare ad insegnare nell’ambito del counseling. Accompagnare così tante persone nella formazione è stato per me il più grande privilegio che potessi ricevere e considero questi anni della mia vita come i più stimolanti nel mio percorso di crescita personale e professionale.

Mi iscrivo alla facoltà di Psicologia a Roma e ottengo l’abilitazione all’esercizio di Psicologa attraverso l’Esame di Stato conseguito presso la facoltà della Sapienza di Roma. Questi studi sono stati per me importanti in quanto mi hanno permesso di arrichire, da un punto di vista teorico, le mie conoscenze.
Accanto alla formazione teorica si è affiancata, in questi anni, una formazione personale che mi ha visto impegnata nella difficile percorso della conoscenza di me stessa, compito arduo e mai totalmente raggiungibile. Poter coniugare il piano teorico e quello personale mi ha consentito di andare oltre l’orizzonte rassicurante della ragione, accogliendo così “tutte” le parti di me.

Nel 2017 grazie al desiderio e alla passione che condivido con le mie colleghe/socie si costituisce la scuola Professional Counseling School. La scuola ha l’obiettivo di formare counselor professionisti e proporre corsi di aggiornamento professionale per counselor già diplomati.

Psicologa, Psicoterapeuta ad orientamento Psicoanalitico Interpersonale Umanistico, diplomata alla scuola Erich Fromm di Prato. Il modello teorico proposto dalla scuola si fonda sulla padronanza della psicopatologia attraverso l’approccio center-to-center nella relazione di transfert.

Mi sono specializzata nella tecnica EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) che è un approccio terapeutico utilizzato per il trattamento del trauma e di problematiche legate allo stress, soprattutto allo stress traumatico.

 

Francesca De Santi - Counselor e docente di counselingFrancesca De Santi

Sono laureata in Pedagogia, Professional Couselor e Counselor Trainer, iscritta ad AssoCounseling dal 2009 (numero iscrizione A0133), dopo aver conseguito la maturità classica ho ricoperto il ruolo di impiegata presso uno studio professionale, occupandomi di contabilità e relazioni con clienti e fornitori; devo a questo lavoro l’acquisizione di importanti capacità relazionali, oltre che tecniche e informatiche.

Non ho comunque mai perso di vista le mie attitudini e peculiarità, continuando gli studi, prima di tutto conseguendo un secondo diploma all’Istituto Magistrale come privatista, perché sentivo che l’insegnamento avrebbe potuto essere la mia vera dimensione lavorativa e poi la laurea in Pedagogia.

Mi sono sempre impegnata nel mondo del volontariato, prevalentemente con le persone anziane , avendo a che fare con la solitudine e spesso l’emarginazione sociale. Quando ho cominciato ad occuparmi della formazione di volontari, soprattutto nell’ambito dell’ascolto e della relazione, ho pensato che, di questa passione mai sopita, avrei potuto farne una professione più consona ai miei “talenti” e si è così mi sono iscritta alla scuola triennale di Counseling CSCP di Firenze.

Quel tipo di formazione particolare, volta soprattutto al cambiamento e alla crescita della persona, mi ha fatto presto comprendere che non si trattava tanto di “fare il counselor”, quanto di “essere un counselor” e questa consapevolezza mi ha portata a fare delle scelte molto chiare nell’ambito del mio lavoro, e così mi sono dedicata completamente ai colloqui privati, finalizzati al benessere e al potenziamento delle risorse personali e alla docenza presso la stessa scuola CSCP, ritenendo un vero e proprio privilegio poter trasmettere la passione per questo specifico “modo di essere”.

Nel frattempo ho frequentato la scuola triennale Mnemosyne della Libera Università Dell’Autobiografia di Anghiari, e mi sono dedicata alla scrittura Autobiografica, ottenendo l’attestato di “Esperto in scrittura autobiografica”. Queste nuove competenze mi hanno aperto anche altri ambiti lavorativi, e mi sono così dedicata alla conduzione di laboratori di scrittura e di counseling e scrittura di sé, in piccoli gruppi volti alla crescita e al benessere della persona, anche in contesti residenziali, attraverso appunto la scrittura e in particolare la scrittura di sé.

Attualmente sto completando il tirocinio come “Consulente Autobiografico”, sempre presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari.

La nascita della Professional Counseling School di Firenze, scuola triennale di formazione, ha significato un ulteriore occasione di crescita personale, un modo concreto di continuare a coltivare una passione, per continuare a portare avanti la cultura del counseling in tutte le sue peculiarità.

 

Beatrice VasettiBeatrice Vasetti

All’ultimo convegno di AssoCounseling, l’antropologo Felice Di Lernia ha concluso un suo intervento con la frase “Il conosciuto sbarra la strada al conoscibile, la vera sfida è porsi nell’atteggiamento conoscitivo di attendersi qualcosa che ancora non conosco e che solo nella relazione con l ‘Altro potrà’ avvenire”.

Riflettendo a lungo mi sono resa conto che la mia vita è sempre stata improntata verso la curiosità di conoscere l’Altro.
Ho iniziato a viaggiare giovanissima, mia madre scherzando mi ha sempre detto che sono nata con la valigia. Ho visitato veramente tanti Paesi, incontrato popoli con usanze assolutamente lontane dalle nostre, conosciuto persone, abbracciato bambini, letto negli occhi la sofferenza.

Credo che l’incontro arricchisca, che sia con l’amico o con lo sconosciuto, ci mette in discussione, ci sconvolge anche, ma ci regala sempre nuove opportunità di cambiamento.

Nasco da una famiglia di bancari e come da tradizione mi diplomo in Ragioneria ed entro in Banca nel 1982.
Ho svolto ogni tipo di ruolo e frequentato numerosi corsi di aggiornamento all’interno dell’Azienda di Credito che negli anni ha più volte cambiato denominazione e tipo di Gestione, togliendo ai dipendenti ogni senso di appartenenza che, pur trattandosi di una attività tendenzialmente arida, alla fine nasce.

Ho sempre scelto mansioni che avessero contatto con il pubblico, coordinando il personale e ricoprendo anche incarichi di Direttore di Filiale.

Solo con il tempo ho compreso che dovevo dimostrare a me stessa la capacità di riuscire in cosa gli altri si aspettavano da me.
Intanto leggevo tutt’altro, viaggiavo, facevo teatro, creavo relazioni, fino a quando attraverso un percorso di analisi personale sono arrivata al Counseling. L’incontro con L’altro non era più sufficiente se non fossi partita dal conoscere me.

I 3 anni di corso di formazione sono stati difficili ma assolutamente entusiasmanti. Prendere coscienza di aspetti interiori sconosciuti è stato ed è tuttora spesso faticoso e doloroso. Sicuramente il mio “viaggio” più lungo e senza fine.

Strada facendo ho scoperto che quello del Counselor non e’ solo un “lavoro”, ma per ricalcare le parole di Carl Rogers, un vero “modo di essere”. Le modalità con le quali ci confrontiamo, ci relazioniamo, condizionano sempre il nostro modo di “stare nel mondo”.
Il Counseling permette uno sguardo fiducioso verso “la persona “, vista in grado di riscoprire le proprie potenzialità , e utilizza una modalità nuova, paritaria, non direttiva ma accogliente.

Dopo il diploma del 2010 c/o la C.s.c.p. di Firenze ho iniziato la mia attività privata di Counselor frequentando successivamente sia il Corso di Specializzazione per Counselor di Coppia, che quello per “Esperto in conduzione di Gruppi”.

Dal 2013 al 2017 ho svolto attività di docenza c/o la C.s.c.p. di Firenze e collaboro al progetto di una sigla sindacale nella gestione del “Punto di Ascolto contro lo stress da lavoro correlato”, sempre più presente negli ambienti di lavoro.
Nel 2017, insieme ad atre due colleghe e socie abbiamo creato la Professional Counseling School, con lo scopo di formare nuovi Counselor e promuovere corsi di aggiornamento.

Il logo della scuola e’ un faro, indica la rotta, nel viaggio verso nuova luce e nuove mete.

Un sogno che si avvera.

 

Maurizio FaggiMaurizio Faggi

Maestro d’Arte presso l’Istituto d’Arte di Firenze, Laureato in Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Firenze, Laureato in Scienze Etnoatropologiche, Università degli Studi di Firenze, Formazione come counselor presso CSCP, Firenze, Professional Counselor accreditato Assocounseling insegnante e formatore di italiano e storia dell’arte, responsabile delle attività culturali in Istituti di lingua e cultura italiana per stranieri.

Nel tempo libero dipingo, scrivo, mi occupa di teatro e regia, scrivo commedie teatrali a quattro mani.

Quello che giunge al counseling è stato un mio personale percorso di avvicinamento alla materia che parte dall’adolescenza e dall’Istituto d’Arte dove ho cercato di imparare a esprimere la mia creatività, il mio lato più introverso, quello che volevo comunicare alle persone. È poi proseguito all’università con Lettere e Filosofia che mi ha insegnato le Umane Lettere e la Filosofia, ovvero, come l’uomo si è scritto e descritto, come ha cercato di fissare la propria idea di sé. Un secondo percorso universitario in Antropologia è stata la svolta verso uno studio più approfondito dell’uomo, dei suoi comportamenti nel contesto sociale nel quale vive, l’occasione di studiare come il “DNA ambientale” condizioni i nostri pensieri e le nostre attività. Il counseling è stato finalmente il contatto con l’uomo stesso nella sua umanità fisica e emotiva, con le problematiche esistenziali e il proprio dolore.

Quella di counselor è stata una formazione impegnativa ma incredibilmente arricchente che ti obbliga ad un confronto con te stesso e il tuo interiore più ricco e alla consapevolezza di te, anche perché se prima non contatti le tue problematiche e le tue risorse più profonde non puoi empaticamente sentire, capire e attivare le risorse di chi cerca nel counselor un operatore che lo aiuti ad affrontare il proprio percorso esistenziale in maniera consapevole ed efficace.

 

Susan GaglianoSusan Gagliano

Sono laureata in Letteratura Inglese e sono Professional Advanced Counselor, iscritta ad AssoCounseling dal 2009 (numero iscrizione A0042). Nata e cresciuta nel New Jersey (USA), ho studiato presso Boston College nel Massachusetts. Ho conosciuto Firenze grazie ad un quadrimestre come studentessa e dopo la laurea ho preso la decisione di trasferirmi qui, decisione che poi si è rivelata felicemente definitiva col passare degli anni.

Da sempre un’appassionata della comunicazione e della espressione teatrale e musicale, ho abbinato queste passioni ad un lavoro solido e creativo: l’insegnamento. Insegno la lingua inglese da circa 20 anni, lavorando con studenti da 2 a 70 anni. Nei 13 anni in una scuola parificata, ho potuto non solo sperimentare metodologie interattive e creative per stimolare e motivare i miei alunni, ho anche stretto delle relazioni professionali positive e costruttive sia con i colleghi e i ragazzi che con le loro famiglie. Parlare di scuola con le college e condividere le loro frustrazioni, fatiche e soddisfazioni mi ha aperto gli occhi sui problemi di stress e solitudine che la professione di insegnante nasconde. Inoltre, osservare e sostenere le famiglie nel loro intento a migliorare la comunicazione e l’ascolto con i loro figli ha rafforzato certe mie attitudini personali. Mi cresceva il desiderio di affinare e approfondire queste mie abilità in modo concreto.

Nel 2005 mi sono iscritta alla Scuola di Psicoterapia Comparata (SPC) a Firenze per frequentare il corso triennale di counseling. Mi sono sentita subito nel “posto giusto” per la mia crescita personale e professionale. L’approccio centrato sulla Persona mi è subito apparso come un approccio delicato, autentico e rispettoso verso l’esplorazione dell’altro.

Al termine del percorso, ho cominicato a dedicarmi ai colloqui individuali e ai gruppi per genitori. Per affinare le capacità di lavorare in gruppo, mi sono iscritta al corso annuale sulla Conduzione di Gruppi di Counseling al Centro Scuole Counseling e Psicoterapia (CSCP) a Firenze dove ho esplorato il mondo affascinante dei gruppi e il loro enorme potenziale.

Nel 2015 ho deciso di dedicarmi quasi esclusivamente al counseling e alla formazione di insegnanti in corsi finanziati dall’Unione Europea (ERASMUS +) e dal Comune di Firenze (Le Chiavi della Città) in corsi sulla motivazione, la gestione dello stress, l’intelligenza emotiva e sociale e la prevenzione del bullismo.

Lavorare con counselor in formazione e con altri professionisti che desiderano potenziare le loro abilità nella relazione di aiuto è un desiderio che custodisco da molto tempo. Sono felice di fare parte dell’equipe della Professional Counseling School per la mia crescita personale e professionale e di promuovere il benessere.

 

Antonio De SantiAntonio De Santi

Sono un insegnante. Mi occupo di religione in una scuola superiore, Liceo Artistico di Porta Romana. Cerco di entrare in sintonia emozionale con i miei studenti, coinvolgendoli nella scelta degli argomenti da trattare. Affrontiamo argomenti religiosi, ma anche nodi dell’attualità del mondo sociale e giovanile, con molti metodi volta volta più opportuni per una didattica viva e, il più possibile, coinvolgente. Sono docente anche di materie teologiche. Ho tenuto corsi all’Istituto di Scienze Religiose e alla Facoltà’ di Teologia di Firenze, con pubblico eterogeneo, nella speranza di appassionarlo verso un migliore percorso di familiarizzazione con materie e temi vari di quest’ambito.

Sono grafologo e uso questa competenza per cogliere quegli aspetti meno evidenti degli studenti che ho di fronte, al fine di rappresentarmi un quadro più completo di loro che incontro in classe, ciascuno per non più di un’ora settimanale. Sono portato per le lingue, con ottima conoscenza dell’inglese, discreta del tedesco, iniziale dello spagnolo, embrionale del francese. Amo le lingue antiche come ebraico, latino e greco in cui mi districo con una certa disinvoltura.

Mi piacciono gli sport: sono un ottimo camminatore, un discreto scacchista e pallavolista, mi piace nuotare e andare in bicicletta. Se potessi starei spesso in viaggio un po’ ovunque, specialmente nelle me’te a carattere religioso. Per me la preghiera e’ lo spazio autentico per eccellenza dove si gusta il sapore della vita. Sono animatore di Azione Cattolica, canto in un coro francescano, ho fatto teatro_ per molti anni. Amo la natura e faccio l’orto e le marmellate. Sono una buona forchetta, interessato all’arte, alla musica, alla scienza, alla letteratura.

Sono di buona compagnia ma altrettanto, o forse più, sto bene in solitudine che non è per me voglia di isolamento ma momento di immersione in altre dimensioni della nostra esistenza in cui ci vuole una speciale concentrazione. Non mi aspetto cose speciali dagli esseri umani ma ciascuno di essi mi lascia una traccia, perché sento che in ognuno di noi c’è un dono per gli altri in quanto, come osserva la Bibbia, siamo fatti “a immagine e somiglianza di Dio”.

 

Ilaria Marina PaciniIlaria Marina Pacini

Sono laureata in Scienze Politiche alla facoltà “Cesare Alfieri” di Firenze. La Storia è stata la mia passione per molti anni. Conoscere le dinamiche delle relazioni fra i popoli, scoprire le motivazioni per cui si attivano certi meccanismi ripetuti nei secoli, indipendentemente dal contesto e dal periodo storico, ha sempre suscitato in me interesse e curiosità. Mi ha molto affascinato studiare il comportamento umano, spesso identico, nonostante latitudini e periodi storici lontani fra loro.

Ho scoperto, col passare degli anni, che in realtà mi interessano le modalità di relazione fra le persone. La vita di ognuno di noi è fatta di relazioni, esistiamo solo se ci riconosciamo relazionandoci e confrontandoci con il nostro prossimo.

Sono una mamma e il senso di responsabilità e la passione che mi contraddistinguono mi hanno sempre aiutata nel tentativo di essere un esempio per i miei figli stimolandoli senza opprimerli.

Sono “rinata” dopo un evento traumatico della mia vita ricominciando da me con l’aiuto della scrittura autobiografica, del teatro e della scuola di Counseling C.S.C.P. frequentata per tre anni a Firenze. Scoprire che ogni essere umano è l’unico esperto di sé stesso ed ha tutte le risorse necessarie dentro di sé, mi ha veramente cambiato la vita. Ho imparato un altro “modo di essere”.

Mettere “al servizio dell’altro” le mie competenze e capacità personali mi ha portato ad esercitare la professione di Counselor attraverso incontri con singole persone e/o di coppia.

Nel frattempo ho frequentato la scuola triennale Mnemosyne della Libera Università Dell’Autobiografia di Anghiari, e mi sono dedicata alla scrittura Autobiografica, ottenendo l’attestato di “Esperto in scrittura autobiografica e autoanalitica”. Queste nuove competenze mi hanno aperto anche altri ambiti lavorativi, e mi sono così dedicata alla conduzione di laboratori di scrittura e di counseling e scrittura di sé, in piccoli gruppi volti alla crescita e al benessere della persona, anche in contesti residenziali, attraverso appunto la scrittura e in particolare la scrittura autobiografica.

Attualmente sto completando il tirocinio come “Consulente Autobiografico”, sempre presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari.

Svolgo attività di volontariato per l’Associazione FILE (fondazione italiana di leniterapia) avvicinandomi negli hospice o presso il domicilio dei malati al fine vita, affinché possa essere più sereno possibile. Ci prendiamo carico del malato e di tutto il contesto familiare.

Prendersi cura dell’altro è la scelta della mia vita, professionale e non solo, continuo a formarmi per aggiungere mattoncini a quell’ideale ponte fra me e l’altro con metodo e professionalità.

Amo il lavoro di squadra, mi piace il confronto continuo, penso che da chiunque ci sia da imparare.

Iscriviti alla newsletter